Paolo Figus

Paolo Figus

Già direttore de L'Unione Sarda
Confesso che sono un po' stufo di sentire dovunque che la mia terra è assistita e che campa solo grazie ai soldi dei lombardi o dei veneti o di chi volete. So anche che è vero, almeno in parte, e vorrei che questo finisse una volta per tutte e che laSardegna potesse campare del suo. Per fare questo però è necessario che siamo messi in condizione di competere alla pari con gli altri connazionali, e mi pare che un ricoscimento fattuale della nostra insularità sia la strada migliore. Vuol dire allo Stato, mettici in parità di condizioni e smettila di regalaci danaro, vogliamo costruire la nostra ricchezza da soli.
Confesso che sono un po’ stufo di sentire dovunque che la mia terra è assistita e che campa solo grazie ai soldi dei lombardi o dei veneti o di chi volete.
So anche che è vero, almeno in parte, e vorrei che questo finisse una volta per tutte e che laSardegna potesse  campare del suo.
Per fare questo però è necessario che siamo messi in condizione di competere alla pari con gli altri connazionali, e mi pare che un ricoscimento fattuale della nostra insularità sia la strada migliore.
Vuol  dire allo Stato, mettici in parità di condizioni e smettila di regalaci danaro, vogliamo costruire la nostra ricchezza da soli.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi